Condividi:

Si inizia ad entrare nel vivo delle elezioni comunali nella città delle Terme e dei Vivai, con il movimento Cinquesei che senza riserve dichiara di essere pronto a correre alle prossime amministrative in programma ad ottobre, proponendo le proprie idee e programmi per il rilancio cittadino.  

“Sono passati più di sette mesi – si legge in una nota della Cinquesei – da quando il sindaco di Terme Vigliatore Domenico Munafò è stato sfiduciato in consiglio comunale, sfiducia da noi fortemente contestata con l’intervento in consiglio comunale di Giovanni Zanghi, abbiamo fino agli ultimi minuti cercato di ricucire lo strappo politico tra il sindaco e gran parte della sua maggioranza, perché ritenevamo che per il bene di Terme Vigliatore in un momento storico delicato fosse stato meglio un sindaco senza maggioranza che il commissario, sfortunatamente i fatti ci hanno dato ragione, ci ritroviamo un paese da rifondare, un paese senza guida che è pronto a sprofondare su se stesso, che solamente grazie al costante impegno degli operai comunali è riuscito a non far mancare mai beni di prima necessità per la comunità.

Chiunque amministrerà questo comune è atteso da un grande lavoro, dove l’impegno e la competenza potrebbero da sole non bastare, serve una spinta forte, da politici, associazioni, liberi cittadini, per rilanciare Terme Vigliatore.

Adesso ci avviciniamo alle elezioni amministrative, – continua la nota – ci sarà il solito corteo di persone e politici che dicono di amare questo territorio, ma come spesso accade passate le elezioni dimenticano tutto ricordandoselo alle prossime elezioni in un giro infinito.

Il movimento Cinquesei è in campagna elettorale da dieci anni, da quando si è unito per favorire veramente la politica giovanile a Terme Vigliatore, lo sport, la cultura, ed avvicinare in maniera concreta i cittadini alla politica, creando una vera comunità, promuovendo dibattiti, eventi, sempre senza nessun ritorno che non fosse il bene di Terme Vigliatore.

Ci avviciniamo alle amministrative consapevoli della responsabilità che molti cittadini negli anni ci hanno delegato, per le nostre battaglie ambientali e politiche, anche fuori dei confini comunali, saremo presenti anche in queste amministrative, con ancora più forza, con ancora più voglia di fare bene per Terme Vigliatore, – conclude la nota – chi ha la capacità di cambiare le cose ha il dovere di farlo, in una squadra valida che abbia una visione del futuro come l’abbiamo noi. Sulle politiche giovanili serie, su una forte politica ambientale. Sul mettere, come abbiamo sempre fatto, i cittadini prima della politica. Viva Terme Vigliatore”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.