Condividi:

Si è tenuto stamattina presso la sede municipale di Barcellona Pozzo di Gotto un incontro con la dirigenza del E.S.A., del Consorzio di bonifica 11 Messina e del Dipartimento Regionale della Protezione Civile e i Comuni di Milazzo, S. Lucia, S.Filippo.

Per il Dipartimento di Protezione Civile è intervenuto l’Ing. Bruno Manfrè, responsabile della sede di Messina, insieme all’Ing. Concetta Marletta.

L’E.S.A. è stato rappresentato dal Capo di Gabinetto, Giovanni Rovito, e dal responsabile della sede di Barcellona P.G., Nicola Lo Duca; il Consorzio di bonifica 11 dal Direttore generale, Dr. G. Barbagallo, e dal Capo Settore area tecnica, Ing. Stefano Grimaldi.

Per le amministrazioni locali, oltre a Materia sono intervenuti i sindaci di Milazzo, Giovanni Formica, e di San Filippo del Mela, Pasquale Aliprandi; per il Comune di Santa Lucia del Mela è stato presente l’Arch. Pasquale Salvo.

Scopo della riunione è stato quello di promuovere l’attivazione di un intervento coordinato di manutenzione del tratto di alveo del torrente Mela interessato dall’alluvione del 10.10.2015 per assicurare il regolare deflusso delle acque in ogni condizione e la sicurezza delle persone e delle infrastrutture prima che arrivi il prossimo autunno.

L’idea cardine è che con iniziativa sinergica l’E.S.A. metta a disposizione i mezzi d’opera necessari e – insieme al Consorzio di bonifica 11 – il personale, mentre le risorse finanziarie per i carburanti sarebbero erogate dal Dipartimento della Protezione Civile; i Comuni svolgerebbero funzioni di supporto tecnico e fornirebbero eventuale sostegno finanziario aggiuntivo.

Nel corso della riunione è emerso che anche il Genio Civile di Messina avrebbe in corso di progettazione una misura di messa in sicurezza su tutta l’asta torrentizia – per un costo complessivo di circa cinque milioni di euro – che dovrebbe riguardare sia l’alveo sia tratti di argine; la spesa dovrebbe trovare copertura nella recente ordinanza n. 340 del 9 maggio 2016, emessa dal Capo Dipartimento della Protezione Civile per l’esecuzione dei primi interventi urgenti conseguenti agli eventi meteorologici dell’autunno 2015.

Al fine, dunque, di eseguire con la rapidità del caso i lavori più adeguati in uno scenario di coordinamento tra le diverse Amministrazioni interessate, si è concluso che la Protezione Civile Regionale, insieme ai tecnici dei Comuni, dell’E.S.A. e del Consorzio di bonifica, faccia al più presto – probabilmente già domattina – un sopralluogo di verifica e valutazione e venga elaborato, quindi, un progetto d’intervento.

Il Dipartimento di Protezione Civile avrà cura che tale progetto sia coordinato col più ampio intervento in corso di pianificazione da parte del Genio Civile e che abbia le caratteristiche necessarie per essere finanziato nel quadro dell’Ordinanza n. 340/2016.

I Sindaci hanno raccomandato la maggiore solerzia, affinché la misura sia realizzata il più rapidamente possibile ed entro la conclusione del periodo estivo.

L’auspicio espresso dal Sindaco Materia e dagli altri Amministratori locali presenti é che, come prospettato, si faccia al più presto in modo che i lavori possano avere inizio entro un paio di settimane al massimo.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.