Condividi:

Un quadro che presenta luci e ombre, ma soprattutto opportunità quello descritto dal primo osservatorio sulla presenza Online delle aziende siciliane e calabresi realizzato dall’associazione Lo Stretto Digitale.

L’occasione per la presentazione del lavoro è stato il workshop dedicato ad imprenditori e
manager che si è tenuto il 23 Novembre a Catania presso le Cantine Nicosia. Nel corso
dell’evento sono intervenuti Andrea Nucita e Francesco Micali, rispettivamente
vicepresidente e presidente dell’associazione e Stefano Russo, che insieme a Giulia
Cruciani e Giacomo russo si è occupato della realizzazione di questo studio.
“Attraverso questa ricerca abbiamo voluto fotografare la situazione attuale, per capire se le
aziende del territorio sono arrivate preparate o meno a questa fase di accelerazione dei
comportamenti digitali delle persone, stimolato dal Covid-19” ha spiegato Stefano Russo in
apertura dei lavori.
La ricerca è stata condotta nella primavera 2021 e si è sviluppata attraverso tre livelli di
analisi: Sono state mappate le attività online di 280 aziende delle province siciliane e
calabresi e valutate la qualità dei siti online, del posizionamento nei motori di ricerca, la
presenza e le attività sui social e le iniziative di E-Commerce. Sempre nelle stesse
settimane è stato condiviso un questionario online al quale hanno risposto 150 utenti
online e quindi sono stati intervistati 15 manager di aziende locali per raccogliere umori,
considerazioni e prospettive rispetto alla sfida del digitale sia dal lato della domande che
dalla offerta.
“Il quadro che emerge dal nostro osservatorio, racconta di una consapevolezza ormai
acquisita, ma anche di ritardi e lacune in termini di competenze e formazione. La nota
positiva che è emersa, intervistando sia utenti che imprenditori, è la grande opportunità di
crescita che le realtà locali possono raggiungere attraverso il digitale” conclude Stefano
Russo.
Alle attività dell’osservatorio contribuiscono le aziende CentoCinquanta srl, Mediabeta srl
e Path srl e partecipano anche diversi docenti dell’Università di Messina, con particolare
interesse verso la lettura e l’analisi delle evidenze emerse. Un contributo alla riflessione,
durante il workshop, è stato dato dal prof. Limosani, direttore del Dipartimento di
Economia, che ha sottolineato come il digitale rappresenti un enorme opportunità, ma
anche una sfida cruciale per la crescita delle aziende del nostro territorio.
L’osservatorio mira a diventare un punto di riferimento per il territorio per fornire
evidenze e linee guida alle aziende locali.
Maggiori informazioni sull’osservatorio sono disponibili all’indirizzo
www.lostrettodigitale.org/osservatorio.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.