Condividi:

Da circa una settimana la popolazione residente nell’Area ad Elevato Rischio di Crisi Ambientale della Valle del Mela é costretta a respirare odori molesti. Gli eventi si sono verificati a San Filippo del Mela principalmente nella frazione di Archi ed a Pace del Mela nella contrada Passo Vela tristemente conosciuta come il quartiere delle donne con le parrucche. 

Ieri invece il centro cittadino di Milazzo è stato investito da un persistente odore di pura matrice industriale presumibilmente di origine petrolifera.

“Questa situazione crea un grave pregiudizio per la salute pubblica – dichiara il Presidente dell’ADASC Peppe Maimone – soprattutto per la popolazione più a rischio. Stamattina ho ricevuto decine di segnalazione  di cittadini preoccupati per l’esposizione all’azione di agenti inquinanti potenzialmente dannosi per la salute pubblica e per la presenza di una maggiore incidenza di patologie ambientali”.
L’Associazione ribadisce la necessità di avviare ispezioni straordinarie ed urgenti all’interno delle industrie per fare luce su questo annoso problema.
“Suggeriamo l’istituzione di un tavolo per dare risposte concrete – continua Maimone – al territorio con la presenza della Prefettura di Messina, dell’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente, Arpa, Città Metropolitana di Messina, ASP, Capitaneria di Porto, Amministrazioni Comunali e Associazioni ambientaliste.
Dell’accaduto sono state informate – conclude – tutte le istituzioni nazionali, regionali e territoriali preposte alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.