Condividi:

Si è svolta il 29 luglio scorso, nella suggestiva cornice di Parco Jalari a Barcellona Pozzo di Gotto, la consueta visita annuale del Governatore del Distretto Rotary 2110, il Prof. Gaetano de Bernardis, ai Rotary Club di Barcellona e San Filippo del Mela insieme.

L’evento rappresenta un momento topico nella vita di un Rotary Club, è la formalizzazione del rapporto tra il club locale e il proprio distretto, in questo caso Sicilia-Malta, e attraverso di esso con l’intero Rotary International, il cui presidente, per l’Anno Rotariano il commercialista Indiano Shekhar Mehta il cui motto è “servire per cambiare vite”.
E’ un evento principalmente interno alla vita del club, a cui partecipano esclusivamente i soci e i loro ospiti più vicini, in cui si parla di programmi, di intenti, di iniziative, e soprattutto si condivide la voglia e il piacere di dare servizio, nello spirito di “amicizia rotariana” che contraddistingue l’associazione internazionale.
Il Governatore, il Prof. Gaetano de Bernardis, esperto latinista, è stato professore di Latino a Palermo, e vanta una copiosa produzione bibliografica e manualistica, autore e coautore di numerosi libri di testo in uso presso le scuole italiane.
Appassionato di sport, è stato anche curatore dell’annuario del Palermo Calcio, ricopre numerosi incarichi culturali tra i quali quello di consigliere di amministrazione del Centro Nazionale di Studi Pirandelliani che ha sede in Agrigento.
Ciò che più conta è il suo impegno civile, rivolto alla comunità, soprattutto in contesto di contrasto al fenomeno mafioso, ricoprendo la cattedra di Italiano e Latino nel liceo scientifico statale “Ernesto Basile” di Palermo, nello stesso quartiere, Brancaccio, di Padre Pino Puglisi.
I club che lo hanno ospitato, sono Barcellona Pozzo di Gotto, Presidente A.R. 2021-2022, Salvatore Miano, e San Filippo del Mela, Presidente A.R. 2021-2022, Luisa Rosselli.
Il club di Barcellona Pozzo di Gotto, al 17° anno dalla fondazione, vanta la presenza di soci fondatori di esperienza provenienti già da altri club e si presenta come un club giovane, numeroso, con un’età anagrafica bassa e tanta voglia di fare, ed ha abbracciato tutti i temi proposti dal distretto come
ad esempio la tutela dell’ambiente, la salvaguardia delle api, il decoro urbano e l’alfabetizzazione di base.
Il club di San Filippo del Mela, di nuova costituzione ma anch’esso con soci di esperienza e tanta voglia di fare, ed ha abbracciato anch’esso buona
parte dei temi distrettuali.
Un’ottima occasione per fare Rotary, per riprendere simbolicamente in mano il ritmo di una vita sociale comune, con obiettivi comuni e valori comuni.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.