Barcellona PG. Opere pubbliche, il punto dell’Amministrazione dal cimitero al ponte di Calderà: “Attività continua e senza sosta”

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Il dibattito in merito al percorso del programma triennale dei lavori pubblici 2018/2020, che nei giorni scorsi ha avuto un aggiornamento con la deliberazione della giunta comunale n. 116/2018, programma che disegna il futuro prossimo della città del Longano con in primis l’ampliamento del cimitero e la realizzazione del ponte di Calderà.

“Le opere il cui percorso tecnico-amministrativo è già concluso o è prossimo alla sua conclusione che concorrono anch’esse, – si legge in una nota comunale – con altrettanta importanza, alla costruzione del nostro futuro. Partiamo, allora, dall’ampliamento del cimitero di Zigari, la cui gara è stata conclusa: a giorni sarà firmato il contratto e i lavori potranno finalmente essere avviati, dopo più di un decennio di attesa.
Accanto all’ampliamento del cimitero troviamo, poi, i lavori per la ricostruzione del ponte di Calderà, la cui gara è in corso di espletamento: tenuto conto che i commissari dell’UREGA di Messina stanno procedendo all’esame delle offerte tecniche, si può pensare senza difficoltà che entro l’inizio dell’estate la procedura di gara sarà definitivamente conclusa e che entro breve tempo si potrà dare avvio ai lavori.
Questo per quanto riguarda le due opere certamente più importanti per la nostra comunità.
Ma sono prossimi alla consegna – una volta sottoscritti i contratti, giacchè le relative gare sono già concluse – anche i lavori di riqualificazione di Piazza Gerone e delle aree adiacenti nel quartiere Marsalini (per circa 500.000 euro) e le opere di urbanizzazione nel quartiere di Portosalvo (parcheggio, piazzale e spazi funzionali, per circa 450.000 euro).
E’ stata aggiudicata la gara pubblica per l’assegnazione dei lavori di ristrutturazione dell’impianto di atletica leggera e dei locali spogliatoio della Stadio Comunale “D’Alcontres-Barone” per una spesa di circa 700.000 euro.
Dopo anni di attesa, poi, sono finalmente in gara, per circa € 245.000, ed esattamente nella fase di valutazione delle offerte, anche i lavori di manutenzione e sistemazione straordinaria dell’impianto polivalente di C.da Manno (è d’obbligo richiamare all’attenzione che è stato ottenuto anche il finanziamento della copertura del campo polivalente, già a livello di progetto esecutivo), la riqualificazione delle ville comunali “Primo Levi” e “Milite Ignoto” (825.000 euro circa) e il consolidamento della salita del Carmine (800.000 euro).
E poi:
1) i lavori di manutenzione straordinaria del corpo palestra dell’istituto “Bastiano Genovese” di via Immacolata (€ 150.000 ca.),
2) i lavori di rifacimento di tratti di fognatura nelle saie Bizzarro e Saettone a valle della S.S. 113 (€ 500.000 ca.),
3) i lavori di manutenzione straordinaria dell’asilo nido Panteini (€ 70.000 ca.).
E’ pronto il progetto esecutivo per il prolungamento del tratto di viabilità urbana lungo l’ex tracciato ferroviario tra la Via Ugo S. Onofrio e la Via Camarda (€ 1.500.000 ca.), per la quale opera è già disponibile il finanziamento e, dunque, può essere fatta la gara!
Come anche – grazie al finanziamento di € 2.050.000 che è stato ottenuto – potrà partire a breve il bando di gara per il recupero degli edifici di edilizia residenziale popolare di Via Gianani.
Non si sono perse di vista, infine, le esigenze di funzionalità delle reti idrica e fognaria, per assicurare le quali sono in corso le gare per l’affidamento degli “accordi quadro” che consentiranno gli interventi manutentivi ordinari e straordinari per tutto il prossimo triennio (€ 1.230.000 per la rete idrica ed € 585.000 per la rete fognaria).
Come si può vedere – e senza citare tanti altri interventi in corso – l’attività nel settore dei lavori pubblici continua infaticabile e senza sosta!”

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.