Messina. Erosione delle coste: il punto della situazione nella seduta odierna della I commissione Lavori Pubblici

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

In mattinata si è riunita  la I Commissione lavori pubblici, presieduta dal consigliere Libero Gioveni, per un aggiornamento della seduta di lunedì 6 relativamente alla problematica  dell’erosione costiera nel territorio comunale. Presente anche il dott. Salvo Puccio delegato del Commissario straordinario contro il dissesto idrogeologico della Regione siciliana.

Si è discusso, come si evince dalle parole di Gioveni, della possibilità di riuscire a reperire quanto prima le risorse necessarie per la messa in sicurezza delle coste. Infatti: “L’obiettivo della seduta odierna, dopo aver appreso dall’ing. Antonino Cortese del dipartimento di Protezione Civile (presente anche nell’odierna riunione l’avv. Antonio Arena in rappresentanza del Comitato “Pro Mezzana”) della carenza di fondi per completare il finanziamento dei 24 milioni di euro necessari per la messa in sicurezza delle nostre coste, era quello di capire se ci fossero le possibilità per ricevere a breve nuove risorse. Il dott. Puccio – prosegue il Presidente Gioveni– ha confermato al momento solo l’esistenza di 3 milioni di euro che servono per la manutenzione delle barriere frangiflutti parzialmente danneggiate dal mare, oltre all’imminente finanziamento di 4 milioni per il completamento di Galati del quale si attende la progettazione esecutiva.”

In conclusione, Gioveni avverte che occorre attendere la stesura della graduatoria delle priorità, ai sensi del D.P.C.M. dell’8 maggio 2015, “che dovrà tenere conto di alcuni parametri quali il numero delle persone a rischio, la cantierabilità dei progetti, la frequenza degli eventi, il PAI ecc., fermo restando che a breve sarà convocata una conferenza dei servizi in merito ai progetti esecutivi già presentati”.

Livia Di Vona

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.