Condividi:

E’ in programma stasera alle 21.30 presso l’Arena Vittorio Emanuele di Portorosa, lo spettacolo unico nel suo genere di Antonella Ruggiero con “Musiche dal mondo”, un viaggio esplorativo, attraverso la musica, di altri luoghi ed altre tradizioni.

Se c’è una qualità che caratterizza un’artista come Antonella Ruggiero, è sicuramente la curiosità. Il desiderio di sapere e apprendere nuove culture, nuovi suoni e ritmi che negli anni si sono rivelati vincenti prima con i mitici Matia Bazar, poi con una luminosa carriera da solista. In questo programma l’artista esplora varie espressioni della musica di ispirazione popolare del mondo: “Balada do Sino” della tradizione portoghese, “Kirie” da una messa Luba africana, la sarda “Non potho reposare” e la friulana “Oh tu stele” e tante altre sorprese fino alla “Guantanamera” cubana.

L’idea alla base del nuovo spettacolo di Antonella Ruggiero, “Musiche dal mondo”, è quella di esplorare, attraverso la musica, altri luoghi, altre tradizioni. Di accompagnare lo spettatore lungo un viaggio che è musicale e contemporaneamente culturale. Ed ecco, grazie alla magia che riesce a realizzare solo il mondo dell’arte i pensieri, i sogni, le delusioni, le aspettative dei più diversi abitanti del mondo, consegnati ai ritmi, alle melodie, al timbro, a volte cristallino, altre profondo, di Antonella Ruggiero e alla maestria, ormai da tutti riconosciuta, dell’ Orchestra del “Vittorio Emanuele”. Sarà una transvolata da Genova, dalla Genova di Fabrizio D’Andrè a Cuba, all’Armenia, all’India, a Capoverde, sarà un incontro con universi a volte conosciuti, altre sconosciuti, ma sempre un’occasione per attraversare, visitare, e confrontarsi con altri costumi, altre sapienze, altre civiltà.

Un incontro con universi a volte conosciuti, altre sconosciuti, lo spettacolo “Musiche dal mondo”, una produzione dell’EAR “Teatro di Messina”, con protagonista Antonella Ruggiero in scena il 22 luglio, con inizio alle 21,30, all’Arena Vittorio Emanuele di Portorosa (Furnari). Accompagnata dall’Orchestra del “Vittorio Emanuele”, diretta da Valter Sivilotti, l’artista esplorerà varie espressioni della musica di ispirazione popolare del mondo: “Balada do Sino” della tradizione portoghese, “Kirie” da una messa Luba africana, la sarda “Non potho reposare” e la friulana “Oh tu stele” e tante altre sorprese fino alla “Guantanamera” cubana.

L’idea alla base dello spettacolo è infatti proprio quella di esplorare attraverso la musica altri luoghi, altre tradizioni.

Un viaggio per lo spettatore, “Musiche dal mondo”, musicale e contemporaneamente culturale. Un’occasione per attraversare, visitare, e confrontarsi con altri costumi, altre sapienze, altre civiltà.

Per informazioni su biglietti: www.ticketone.it; www.ilbotteghino.it

Per info Il botteghino: 090/343818

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.