Condividi:

Con la celebrazione della domenica delle Palme inizia la Settimana Santa che per Barcellona Pozzo di Gotto è segnata dalle tradizioni e da diversi eventi che richiamano una forte partecipazione popolare.

Quello di oggi nella tradizione cristiana rappresenta l’ingresso di Gesù a Gerusalemme espressione simbolica per il cristiano nell’entrare con lui nel mistero pasquale morte e risurrezione. Nella tradizione popolare invece nella settimana santa si susseguiranno le rappresentazioni della passione del signore con il culmine del venerdì santo delle barette e con il consueto incontro sul ponte Longano dei simulacri e giudei di Barcellona e Pozzo di Gotto.

Oggi pomeriggio per cominciare tra i tanti eventi la storia dei tre giorni alle 18.30 a Calderà promossa dalla parrocchia di San Rocco con l’Oratorio ‘Franco Enna’, una rappresentazione che vede da tanti anni una numerosa partecipazione di gente, ed una crescente partecipazione da parte di tutta la comunità parrocchiale. Per il regista ed e autore della revisione drammatica, Andrea Italiano: “Ci spinge il senso di appartenenza ad una comunità, ad un lembo di terra, ad una manciata di amici che ogni anno si mettono in gioco per portare in scena il mistero della morte e risurrezione di Cristo. Ci spinge qualcosa che  chiamiamo Tradizione e che ci riporta alla base della nostra fede, la fede nel  Dio dell’amore che vince la morte”.

Parole che troveranno risposta stasera, presso la Piazza di calderà tra musiche e scene attraverso una suggestiva Via Crucis dal titolo “Storia di tre giorni”. Rappresentazione caratterizzata da una attiva partecipazione tra gli attori e il pubblico.

Giorgio Speciale

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.