Condividi:

Il PSI della città del Longano, in considerazione dell’annunciata recente riconversione dell’ospedale “Cutroni Zodda” in Covid Hospital, interviene chiedendo di capire se la struttura è effettivamente nelle condizioni di assolvere al delicato servizio.
“Non si comprende infatti come si sia potuti addivenire ad una determinazione del genere alla luce del fatto che il presidio in atto non dispone di unità operative essenziali al trattamento delle complicanze della patologia quali terapia intensiva, terapia sub intensiva e cardiologia.
E’ da tempo che si dichiara l’avvenuta implementazione in termini di reparti, attrezzature e personale senza che però gli annunci siano stati seguiti dai fatti apprezzabili.
Stupisce anche la circostanza che il sindaco della città di Barcellona abbia sentito il dovere di controfirmare un provvedimento che non ricade nelle sue attribuzioni amministrative, oltre al fatto di rappresentare, ad opinione del Partito Socialista, un grave nocumento per l’utenza, non solo di Barcellona, ma di tutto il comprensorio.
A tutto questo si aggiunga l’incomprensibile silenzio di tutta la deputazione regionale. Il PSI resta in attesa di risposte soddisfacenti da parte del sindaco e dei deputati regionali”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.