Condividi:

L’Igea Virtus continua a far sognare i propri tifosi e l’intera città del Longano, grazie alla terza vittoria di fila frutto di un’altra prova perentoria degli uomini di mister Peppe Raffaele che si godono il momento magico e il primato in classifica del torneo di serie D. Allo stadio D’Alcontres- Barone,  finisce 3-0 in favore dei giallorossi che sbargliano già nei primi 45′ il malcapitato Sersale di mister Mancini. Sugli scudi le ottime prestazioni dell’attaccante barcellonese Antonio Isgrò autore di un’assist e un gol, oltre all’italo argentino Facundo Lescano che regala emozioni grazie ad una fantastica doppietta e tanto gioco importante per la squadra, sponde, tecnica, acrobazie e fisico, dimostrano tutto il suo talento.  Igea che vola a quota 10 punti in vetta alla classifica di D. Ottimo bottino dopo quattro incontri per la matricola del presidente Nino Grasso.

Formazioni Inziali: Igea Virtus.  Inferrera, Fontana, Dall’Oglio, Lanza, Addamo, De Chiara, Biondo, Di Grazia, Lescano, Longo, Isgrò. All.Raffaele

Sersale: Bambino, Fabiano, Sgueglia, Borelli, Villella, fereira, Caliò, Scozzafava, Russo, Caturano, Rosella. All. Mancini

Cronaca della gara.

Nei primi minuti di gara arrivano i primi timidi tentativi da lontano da entrambe le compagini, ma sono frutto di una prima fase di studio.

L’Igea produce gioco e si fa pericolosa, la rete è nell’aria. Arriva al 12′ il vantaggio con il colpo di testa di Facundo Lescano che sfrutta un bella palla su punizione di Addamo.

Sulle ali dell’entusiasmo e del cinismo puro, i giallorossi piazzano l’uno-due micidiale, grazie alla doppietta di Lescano al 14′, sull’ottima palla in mezzo dalla sinistra di Isgrò.

Al 34′ staffilata da fuori di Biondo con deviazione del portiere.  Igea padrona del campo e del gioco risulta devastante sulle fasce ed in mezzo al campo. Sfiora la tripletta Lescano al 36′, con un tiro in area di rigore che lambisce il palo sinistro di Bambino.

Nel finale di primo tempo arriva la terza rete a firma di Antonio Isgrò, dopo la respinta del portiere ospite su Lescano lanciato in porta, la palla giunge sui piedi dell’attaccante che fa partire una staffilata che si insacca sotto la traversa.

Nella ripresa non cambia il copione con l’Igea ancora padrona del campo, trova facili spazi e spreca nei primi 10′ con il giovane Longo che non arriva ad impattare su una palla ben messa dall’indomabile Isgrò.

Al 15′ gran giocata dalla destra di Isgrò che mette l’ennesima palla dalla destra, pallone arpionato di petto da Lescano che ci prova in rovesciata ma viene deviata dalla schiena di un difensore. Primi cambi tra le fila giallorosse, Addamo per Cava.

Al 25′ giallorossi vicini al quarto gol ancora con Lescano che di testa manda la palla sopra la traversa su un cross dalla destra.  Al 28′ altro cambio di mister Raffaele, esce l’eccellente Isgrò per Caputo. Al 35′ rigore per il Sersale tirata male da Russo agevole la parata di Inferrera, e lo stadio applaude il numero uno giallorosso.

Termina qui la gara dell’Igea Virtus contro il Sersale, giallorossi che si godono vittoria e primato sotto i tifosi giallorossi.

 

 

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.