Ex Province. Villarosa: “Ultimi ritocchi per farle ripartire”

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

E’ stato approvato ieri sera, in commissione, l’emendamento al decreto Milleproroghe nato dopo gli incontri avuti e fortemente voluti per il rilancio delle ex province siciliane con tutti i commissari straordinari.

“La norma approvata e presentata dal mio collega Adriano Varrica proroga anche per il 2020 la possibilità per gli enti intermedi di approvare un bilancio solo annuale e ripartisce chiaramente gli 80 milioni di euro annui che dal 2020 in poi alleggeriranno il contributo alla finanza pubblica, il c.d. “prelievo forzoso” previsto per le Città Metropolitane e i Liberi Consorzi Siciliani. La norma, introdotta grazie ad un nostro emendamento alla scorsa legge di bilancio, permetterà alla città metropolitana di Palermo di ridurre di 17,7 milioni il contributo, a quella di Catania di 16,26 milioni, Messina 10,40 milioni, Siracusa 7,15 milioni, Agrigento 7,14 milioni, Trapani 6,75 milioni, Ragusa 5,55 milioni, Caltanissetta 4,9 milioni e a Enna 4 milioni. Questo sarà un’ulteriore passo verso il risanamento di questi enti che devono e soprattutto dovranno garantire servizi essenziali come la manutenzione delle strade provinciali e delle scuole.” Conclude il Sottosegretario del Movimento 5 Stelle.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.