Condividi:

Nella mattinata di ieri, gli agenti della Polizia di Frontiera marittima, impegnati nei servizi di specifica competenza in occasione dello scalo di una nave da crociera, ha tratto in arresto un cittadino ghanese di 47 anni, ritenuto responsabile dei reati di lesioni personali e tentata rapina ai danni di una guardia giurata.

In particolare, a seguito di segnalazione pervenuta dalle guardie particolari giurate in servizio presso il sedime portuale circa un tentativo di scavalcamento della recinzione perimetrale da parte di un individuo di colore che, poco prima, si era reso anche responsabile di un’aggressione nei confronti di un loro collega, i poliziotti si ponevano all’inseguimento dello stesso riuscendo a bloccarlo nella vicina via Santa Maria La Porta.

Dalla ricostruzione dei fatti, è emerso che lo straniero aveva aggredito e tentato di rapinare della pistola in dotazione una guardia particolare giurata, che presta servizio presso la locale sede INPS di Via Garibaldi, e che, a sua volta, era intervenuta per difendere un giovane al quale il quarantasettenne aveva tentato di rubare il telefono cellulare. A seguito dell’aggressione la guardia giurata ha riportato lesioni giudicate guaribili in 7 giorni.

Pertanto l’uomo è stato arrestato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo previsto per oggi.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.