Condividi:

Eseguita dai poliziotti delle Volanti l’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Messina, nei confronti di un ventiseienne messinese.

L’uomo è ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia ai danni della convivente. Le indagini, coordinate dall’Autorità Giudiziaria, hanno avuto inizio il mese scorso a seguito di intervento dei poliziotti delle Volanti presso l’abitazione della coppia.

La vittima, esasperata e spaventata, aveva chiesto l’intervento della Polizia di Stato quando l’uomo, in preda ad un’insana gelosia, non aveva esitato a distruggere suppellettili e effetti personali.

Dalle indagini è emerso che l’episodio non costituiva un caso isolato e che da tempo l’uomo maltrattava la convivente anche in stato di gravidanza e in presenza dei figli minori, alternando minacce e insulti ad un atteggiamento autoritario.

Plurimi gli episodi di violenza fisica che hanno confermato le responsabilità del reo e portato alla citata misura cautelare.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.