Condividi:

Due nuovi eventi si svolgeranno a Novara di Sicilia nel prossimo fine settimana. Si parte sabato 28 maggio 2014 con l’ormai tradizionale Festa del Pane, giunta alla sua undicesima edizione. La frazione di San Marco sarà location di una manifestazione che unisce cultura, tradizione, religiosità. Come informa un comunicato approntato dagli organizzatori: “L’evento inizierà nel pomeriggio, nella piazza del paese. Prevista la degustazione, oltre che del pane caldo e della pizza, di prodotti tipici novaresi, in particolare la mortadella tradizionale. Nel pomeriggio, dalle ore 15, delle guide mostreranno ai visitatori, passo dopo passo, la preparazione del pane artigianale, dall’impasto all’uscita dal forno. Dalle 17:30 un’altra guida condurrà invece all’antico mulino ad acqua.” In serata prevista una sfilata di donne con canestri in testa a passo di danze tipiche siciliane. E pane caldo per tutti. I “Sesta Marcia” animeranno la serata danzante. Molto attivo in questo evento il Parroco Padre Oliva che dichiara: “La Festa del pane è un’iniziativa che nasce per rivalutare l’antica devozione a S. Pasquale, titolare, insieme a S. Marco, della chiesa del paese. S. Pasquale è stato un umile frate francescano, povero e non istruito, che con l’amore verso l’eucarestia ha manifestato un’alta sapienza che stupiva dotti e intellettuali. San Pasquale s’incarna bene nella cultura di San Marco, paese semplice, che vive di pastorizia e ancora conserva lo stile di quel vivere che sfugge a un tempo che sembra dimenticarlo.” “Nel rivalutare questa figura” – continua il comunicato redatto dai paesani – “abbiamo voluto riscoprire l’antica tradizione del pane, che per noi cristiani ha un valore grande: frutto della nostra fatica, simbolo della vita che Cristo ha trasformato nel suo Corpo. L’evento si svolgerà in una suggestiva scenografia tutta naturale, nel pomeriggio della vigilia della festa del Corpus Domini”.

13296183_10208436152413601_559647329_nE passando al giorno successivo, proprio domenica 29 maggio è previsto l’altro evento, anche questo di grande importanza perché “a carattere nazionale”: l’8 Giornata Nazionale dei Cammini Francigeni. Alle 9,30 l’Amministrazione comunale accoglierà i visitatori nel Teatro Comunale “Riccardo Casalaina”, quindi partiranno le visite guidate alla Chiesa di S. Antonio Abate, a San Giorgio oggi Auditorium, al Duomo dedicato alla Madonna Assunta, al Tesoro del Duomo e al Museo Antropologico. Si potrà ammirare la bellezza di quello che è uno dei Borghi più belli d’Italia per l’occasione con le antiche vie decorate con varie infiorate allestite in occasione della festività del Corpus Domini. Nel pomeriggio alle 16,30 prevista la visita all’antica Chiesa di Santa Maria la Noara nella frazione Badiavecchia ove alle 18,00 si terrà una Messa celebrata da Padre Oliva che infine impartirà la benedizione ai partecipanti. Due eventi molto belli e assolutamente da vivere, per staccare dalla quotidiana routine lavorativa e tuffarsi atmosfere magiche e in un mondo ancora non contaminato da certa modernità della quale faremmo volentieri a meno.

Alfredo Anselmo

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.