Condividi:

Per il neo sindaco Roberto Materia sono giorni di incontri all’insegna del ‘dialogo e confronto’, come ama sottolineare sulla sua Fanpage, al fine di definire la squadra assessoriale che sarà ufficializzata e presentata alla stampa in mattina a Palazzo Longano. 

Il primo cittadino Materia in queste ultime ore ha cercato di mediare tra le diverse forze politiche della coalizione che lo hanno sostenuto durante la campagna elettorale, soprattutto tra il gruppo dei Dr e Forza Italia, che forti del consenso elettorale delle liste presentate hanno fatto richiesta di maggiore presenza in giunta.

La possibile squadra di assessori scelti in maniera definitiva, dopo le varie designazioni imposte della legge prima delle elezioni, secondo diverse indiscrezioni, dovrebbe essere formata da Filippo Sottile (in quota Dr), che dovrà ricoprire il doppio ruolo di vicesindaco e asssesore; Tommaso Pino (Forza barcellona) e Ilenia Torre (Unione e Partecipazione), quasi certo l’ingresso dell’ex consigliere comunale Gianluca Sidoti, espressione di Direzione Futuro. Gli ultimi due ingressi nella nuova giunta targata Materia dovrebbero riguardare, Santi Calderone, coordinatore provinciale dei Dr ed ex assessore alle politiche sociali nell’amministrazione Nania, mentre l’ultimo posto spetterebbe alla lista #Noicisiamo, che avrebbe indicato il nome di una donna. Inoltre, Forza Barcellona, avrebbe sollecitato sulla riconferma dell’ex presidente del consiglio comunale angelo Paride Pino, a capo del civico consesso, nel caso in cui non si possa trovare lo spazio per un altro assessore in quota alla lista del coordinatore provinciale di FI, l’onorevole regionale Santi Formica. A riguardo è previsto per lunedi 29 giugno la prima convocazione del tanto atteso ed interessante Consiglio comunale, con tanti volti nuovi tra i 30 consiglieri, soprattutto giovani ed una nuova ‘geografia politica’, con il sindaco Materia che potrà contare su 18 consiglieri su 30, altri sono distribuiti in 7 della coalizione Collica e 5 di Turrisi.

Andando ai primi passi dell’attività amministrativa e gli incontri istituzionali di Roberto Materia da sindaco della città del Longano, il neo-primo cittadino dopo la prima settimana fa il punto attraverso la sua pagina ufficiale Fb, mezzo che utilizza molto bene ai fini della comunicazione e condivisione fin dalla campagna elettorale e che comprende il valore anche in ottica istituzionale:  ” Ospedale. Ho appreso, come Voi, le notizie riguardanti la risposta del Ministro della Sanità On. Lorenzin in merito all’interpellanza dell’On. milazzese Currò del Partito Democratico che chiedeva numi sul paventanto trasferimento dei Reparti di Medicina Generale e Pneumatologia dal nosocomio di Milazzo a quello di Barcellona Pozzo di Gotto. Tali Reparti, afferma il Ministro, non verranno al momento trasferiti. Sono anche e soprattutto venuto a conoscenza del trasferimento di uno dei due Dirigenti Medici dall’eccellente Reparto di Dermatologia che causerà ulteriori disagi all’utenza. Su questi punti, ma in generale sulle prospettive inerenti il Cutroni Zodda, ho sentito personalmente in queste ore il Direttore Generale dell’Asp Gaetano Sirna per un incontro volto a condividere le strategie che possano tutelare il diritto alla salute dei 42.000 cittadini di Barcellona Pozzo di Gotto e dei circa 60.000 cittadini dell’hinterland che sulla stessa struttura fanno affidamento. Come Sindaco del centro più grande della Provincia di Messina, in accordo con la Giunta, l’intero Consiglio Comunale e la cittadinanza tutta, ho intenzione di sollecitare i colleghi dei comuni limitrofi al fine di poter trovare in tempi brevi una sintesi operativa da presentare agli interlocutori istituzionali. Sul diritto alla salute dovremo essere scevri da campanilismi politici o territoriali, consapevoli dell’importanza del tema. Decoro Urbano cittadino. Continua l’attività di bonifica della Città ad opera degli operai della Dusty e di una unità operativa di oltre dieci risorse comunali. Entro giovedì notte la pulizia delle zone vicine ai cassonetti andrà a regime, mentre sempre entro la settimana verranno scaricati a terra tutti i macchinari quali i rulli ed altri, necessari per una approfondita pulizia delle spiagge essendo in prossimità delle vacanze estive. Riguardo al punto, stiamo cercando di mandare in gara per una ulteriore e maggiormente approfondita pulizia delle nostre strade, compresi quartieri sino ad oggi dimenticati. Stipendi arretrati lavoratori Dusty. Grazie al lavoro degli uffici contabili, stiamo provvedendo ad avere un quadro globale delle diverse sofferenze. Intanto comunico che venerdì 19 giugno è stato saldato lo stipendio di aprile agli operai della Dusty a cui va il personale ringraziamento per la grande dignità ed il grande impegno sinora profuso. Nei prossimi giorni provvederemo al saldo del mese di maggio. Discorso analogo, sempre nei prossimi giorni, verrà fatto per le tante lavoratrici ed i tanti lavoratori della Mensa che da troppi mesi non si vedono riconosciuto il sacrosanto diritto di ricevere lo stipendio. A loro, sebbene non abbia avuto responsabilità alcuna, vanno le mie personali scuse come Sindaco. Basket Barcellona. Dopo avere incontrato il Trust ed i tifosi, incontrerò la Dirigenza per cercare di trovare una soluzione al difficile momento in cui si trova la massima espressione sportiva della Città. Il tempo è davvero poco, speriamo si riesca a trovare una soluzione. Colgo l’occasione per manifestare nuovamente l’interesse a tutelare, oltre al Basket Barcellona, tutte le altre Società Sportive semi-professionistiche che svolgono un ruolo essenziale a cui dovrà essere riconosciuto un aiuto concreto”.

Intanto apre anche all’utilizzo della comunicazione e condivisione istituzionale attraverso la possibile applicazione della legge 150/2000, da anni disattenzionata da diverse amministrazioni locali e regionali, comprendendo bene la funzione e la prospettiva dei nuovi mezzi info-comunicativi per la cittadinanza: “Lo faccio con convinzione, -scrive sempre sulla sua pagina ufficiale Materia – poiché ritengo essenziale e strategico per il generale progresso, quello di poter ascoltare davvero e sino in fondo gli umori ed i pensieri della Città. Assunto ciò, però, mi e vi chiedo: è il Sindaco la figura istituzionale idonea a recepire tutti questi contenuti? La risposta ce la fornisce la Legge 150/2000, la cosiddetta Legge sulla Comunicazione Pubblica ed Istituzionale, in attuazione dei Principi Costituzionali che regolano la trasparenza e l’efficacia dell’azione amministrativa. Una Pubblica Amministrazione (d’ora in avanti “P.A.”) non formalista e burocratica, ma che si legittimi per risultati e credibilità maturati presso il cittadino-utente. La comunicazione è una attività di condivisione volta ad incidere sulla realtà esterna perché tesa a fare passare un messaggio che influenzi chi lo riceve. Quindi è qualcosa più di una semplice attività informativa. Ed è appunto questo qualcosa in più, che deve caratterizzare l’interazione ed il passaggio di contenuti tra P.A. e cittadino-utente.
Ufficio Relazione con il Pubblico, Portavoce del Sindaco, Ufficio Stampa, Sportelli per il Cittadino, Sportelli Unici, Sportelli Polifunzionali, Sportelli per le Imprese. Questi sono gli strumenti messi a disposizione dalla 150/2000, prevedendo anche chi debbano essere le risorse adeguate per svolgere tali delicati ruoli: coloro che hanno conseguito una Laurea in Scienze della Comunicazione, che svolgono la professione di giornalista professionista, che hanno conseguito un attestato presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione.
A tutto ciò, dopo 15 anni, deve obbligatoriamente aggiungersi una particolare attenzione verso i nuovi media quali Facebook e Twitter. Anche da lì (o da qui) passerà la strada per un nuovo e vero rapporto tra l’Amministrazione ed i cittadini tutti di Barcellona Pozzo di Gotto”.

Infine in merito alle polemiche sorte sui social network circa la visita di sabato scorso presso il Museo Etnostorico Cassata, il sindaco Materia ha dichiarato sempre dalla sua FanPage di Fb. “Ho ritenuto doveroso rispondere al gentile invito rivolto da chi -da decenni- dona lustro alla Città tutta attraverso la meritoria attività di raccolta e valorizzazione di oltre 25.000 reperti vincolati dalla Soprintendenza.
Sebbene gli impegni al Comune siamo molteplici, confermo la volontà del neo eletto Sindaco di tutta Barcellona Pozzo di Gotto ad accettare i tanti inviti già pervenuti e fare visita ai motori culturali della nostra Città, oltre ovviamente a tutti i Quartieri già visitati nelle settimane scorse”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.