Condividi:

Il bollettino regionale, registra 875 nuovi positivi al Covid19 in Sicilia su 16.558 tamponi processati, con una incidenza del 5,3%. Ritornano sotto quota mille i contagi, con la Regione è settima per numero di contagi giornalieri.

Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 10 e portano il totale a 5.162. Il numero degli attuali positivi è di 25.758 con un incremento di 281 casi rispetto a ieri; i guariti sono 584. Negli ospedali i ricoverati sono 1.399, 6 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 187, due in meno rispetto a ieri.

La distribuzione tra le province, vede Palermo con 246 nuovi casi, Catania 206, Messina 79, Siracusa 93, Trapani 33, Ragusa 76, Caltanissetta 69, Agrigento 53, Enna 20.

Sono già 25 mila le dosi di AstraZeneca somministrate in Sicilia negli ultimi tre giorni.

L’accelerazione della campagna di vaccinazione è frutto dell’iniziativa “Open weekend” voluta dal governo regionale guidato da Nello Musumeci, con la quale è stata data la possibilità agli ultra sessantenni di potersi immunizzare, con il siero anglo-svedese prodotto a Oxford, anche senza prenotazione.

Un’impennata che ha portato l’Isola dallo scorso 27 dicembre a oltre un milione e centomila dosi già iniettate. Il dato dei 25 mila cittadini vaccinati con AstraZeneca, dal primo giorno (venerdì) dell’iniziativa della Regione Siciliana, è ovviamente provvisorio, visto che alcuni Centri saranno aperti fino alle 22 di stasera. Da venerdì scorso, complessivamente, nei 66 Hub e Centri delle nove province dell’Isola sono state iniettate oltre 71mila dosi dei tre vaccini a disposizione.

“Sono soddisfatto – evidenzia il presidente della Regione Nello Musumeci, che nel pomeriggio ha visitato l’Hub di Catania – della massiccia adesione alla nostra iniziativa. Valuteremo se riproporla nel prossimo fine settimana. I cittadini hanno superato le iniziali diffidenze sul vaccino e così tutti corriamo verso la tanto attesa immunizzazione. La Sicilia ha bisogno di tornare ad aprire”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.